Visioneil Business Creativo

Vogliamo che le persone si sentano soddisfatte e sicure: quando rivestono il ruolo di clienti, di utenti di un servizio, di professionisti al lavoro, di cittadini e di membri di una famiglia. Ciò avviene quando le organizzazioni con le quali interagiscono sanno configurare scenari organizzativi e di business positivi e stabili. Come? Attraverso l’adozione di un processo di miglioramento continuo – governato dalla creatività, dall’innovazione – e di maturazione costante della capacità di prevenzione e risoluzione dei conflitti e delle criticità.

Per questo motivo abbiamo definito 5 punti chiave del “modello di business creativo“:

  • La creatività non è un insieme di attività disordinate, è piuttosto un processo finalizzato ad unire elementi già esistenti con connessioni nuove, utili.
  • Le persone, l’umana risorsa, sono il bene più prezioso in un’organizzazione.
  • La tecnologia non definisce i processi, bensì li supporta. Ed è impercettibile per gli utenti.
  • Il cambiamento si gestisce solamente attraverso la profonda conoscenza del contesto e delle regole che lo governano.
  • Il know how, le migliori pratiche ed il sapere professionale in genere sono oggetti di libero scambio, non vincolati dal profitto.

 

Creatività è unire elementi esistenti con connessioni, nuove, utili.

Henri Poincaré – matematico,

MissioneObiettivi ed attività

INTOUT – In Mind Innovation è una community di professionisti fondata nel 2012 con l’intento di configurare un centro unico di competenza, capace di fornire un approccio integrato, focalizzato sull’obiettivo, coordinando strategie e strumenti di natura eterogenea, spesso governati da regole e linguaggi anche molto differenti fra loro.

Per conto di organizzazioni e privati, individua, supporta e condivide aree di innovazione, promuovendo aspetti correlati alla qualità di prodotti o servizi, alla sicurezza di informazioni e persone, alla continuità operativa, alla sostenibilità dell’ambiente e alla responsabilità sociale delle imprese.

Inoltre, nell’ambito della community, si occupa:

  • dello sviluppo e della divulgazione di progetti, modelli, metodologie e tool di supporto;
  • di svolgere un’attività di advisoring attraverso la realizzazione, la pubblicazione e la diffusione di contenuti qualificanti, sotto forma di documenti, articoli e materiale multimediale.

Non siamo ciò che vogliamo apparire, bensì ciò che facciamo.

Zygmunt Bauman - sociologo,